skip to Main Content

Cybercrime, la mancata consegna di un pacco al centro di una truffa smishing

La mancata consegna di un pacco al centro di una truffa smishing in Italia. Un sms invita a sbloccare la spedizione tramite un link, pagando 2 euro. In realtà vengono rubati i dati personali e della carta di credito

La mancata consegna di un pacco è ancora l’esca per una nuova campagna phishing/smishing del cybercrime contro gli utenti in Italia. La vittima riceve un sms in cui si avvisa che la sua spedizione è stata trattenuta presso il centro del corriere e si invita a seguire le istruzioni per sbloccarla, aprendo un link.

Questo punta a un falso sito di DpD Pickup in cui si comunica la necessità di pagare due euro di tasse doganali per sbloccare la consegna.

Successivamente, si chiede con quale modalità essa deve avvenire.

Conclusi i passaggi, appare la conferma dell’ordine con tanto di data e orari stimati dell’arrivo.

Infine, si apre la schermata dove inserire i dati personali e della carta di credito per effettuare il pagamento.

Qualunque combinazione numerica inserita nel campo della carta, però, risulterà errata. Intanto, tutte le informazioni verranno rubate.

Back To Top