skip to Main Content

Cybercrime, INAIL e PEC usate per diffondere JasperLoader in Italia

Cybercrime, INAIL E PEC Usate Per Diffondere JasperLoader In Italia

L’esperto di cyber security reecDeep: Il cybercrime ha lanciato una nuova campagna che sfrutta INAIL e PEC per diffondere JasperLoader in Italia. Sembra simile a una recente che sfruttava lo stesso malware e false notifiche legali per veicolare il ransomware FTCODE

Nuova  campagna malware del cybercrime per distribuire JasperLoader in Italia. Questa volta l’esca è un presunto messaggio dall’INAIL e il vettore sono le PEC. Lo ha scoperto il ricercatore di cyber security reecDeep. Nel testo si invita la potenziale vittima a cliccare su un link per prendere visione di una “comunicazione ufficiale dell’ente”. In realtà, viene avviata la catena d’infezione del malware. Sembra peraltro che l’offensiva sia ancora in corso e potrebbe essere collegata all’allarme recente del CERT-AgID su una campagna simile, che sfruttava false notifiche dal tribunale di Napoli, per colpire strutture della pubblica amministrazione e privati con lo stesso codice malevolo. L’obiettivo era usarlo per veicolare FTCODE, un ransomware che recentemente ha acquisito anche la capacità di rubare dati.

Back To Top