skip to Main Content

Cybercrime, il phishing sui Bitcoin in Italia si trasforma in quello sulla Coop

Il phishing sui Bitcoin in Italia si trasforma in quella Coop. Gli autori della truffa hanno settato male il kit phishing, mixando le due campagne. Il falso concorso è comunque pericoloso. Punta a rubare i dati personali per profilare le vittime

Se vi arriva una email sulla possibilità di guadagnare con i Bitcoin, ma vi ritrovate in un sito che offre la possibilità di vincere un buono spesa della Coop da 1500 euro, non preoccupatevi. E’ il risultato di qualche hacker malevolo pasticcione, che ha settato male un kit phishing, mixando involontariamente le due truffe. Il messaggio di poste elettronica, infatti, pubblicizza una falsa piattaforma di trading di cryptovaluta, il cui obiettivo è rubare i dati personali e i soldi che doveste caricare nel wallet fake.

Invece, il link nel testo punta a una schermata legata al concorso della catena di supermercati.

L’iter è sempre lo stesso: bisogna inserire i dati personali e rispondere ad alcuni sondaggi.

Al termine delle operazioni, vi verrà comunicato che la partecipazione al contest è stata registrata.

In realtà, però, non esiste nessun contest o premio. L’unico obiettivo in questo caso è acquisire le informazioni delle vittime al fine di profilarle per scopi commerciali o fraudolenti. Inoltre, seppur scollegata dalla mail, la trappola funziona bene e registra tutto ciò che comunicate. Di conseguenza, fate attenzione!

Back To Top