skip to Main Content

Cybercrime, falsa citazione per pedopornografia via mail circola in Italia

In Italia circola una email relativa a una presunta citazione per pedopornografia a carico del destinatario. Il documento in teoria proviene dalla Polizia ed è stato firmato da Giannini. Attenzione, è una truffa per estorcere denaro alla vittima

ATTENZIONE, in queste ore circola in Italia una email relativa a presunti processi giudiziari a carico del destinatario, l’ha scoperta il ricercatore di cybersecurity e Malware Hunter JAMESWT.

A firmarla sarebbe niente meno che il capo della Polizia, Lamberto Giannini. L’oggetto è una denuncia legata alla tutela dei minori e c’è un allegato jpg che imita (malamente) una citazione in tribunale per un caso di pedopornografia su richiesta della direttrice di EUROPOL.

E’ tutto falso, si tratta di un tentativo di frode da parte di attori del cybercrime. Presumibilmente, se la potenziale vittima rispondesse al messaggio, le verrebbe chiesto di pagare un importo per mettere a tacere la questione, seppure si tratta di un disguido. E’ il classico tentativo di ricatto e di rubare informazioni sensibili all’utente.

La truffa è abbastanza semplice da smascherare: basta analizzare il documento. Se vi dovesse arrivare la mail, contattate subito la Polizia Postale

Capire che la presunta citazione sia un falso e una truffa del cybercrime è semplice. Lo rivela il documento stesso. All’interno non c’è nessun timbro ufficiale della Polizia, di Stato; è firmato da Giannini, ma in teoria proviene dal ministero di Giustizia. Inoltre, in alto a sinistra presenta il logo delle Guardie Ecozoofile e non quello della Polizia o di EUROPOL. Infine, il testo è scritto in un italiano sgrammaticato e sghembo. E’ una trappola, fate molta attenzione! Se doveste ricevere questa o una email simile, contattate immediatamente la Polizia Postale. Loro sapranno gestire la situazione e consigliarvi al meglio su come comportarvi.

Back To Top