skip to Main Content

Cybercrime, Enel esca di una campagna phishing in Italia

Il CSIRT-Italia: Enel è esca di una campagna phishing in Italia. Il veicolo presumibilmente sono gli sms. Tramite false pagine dell’operatore, si cerca di rubare i dati personali e della carta di credito

Enel è l’esca di una campagna phishing del cybercrime per rubare i dati delle carte di credito a vittime in Italia. Lo denunciano gli esperti di cybersecurity del CSIRT-Italia, i quali spiegano che è stata individuata una campagna, veicolata presumibilmente via sms, che sfrutta il brand con l’obiettivo di collezionare dati personali e di pagamento di utenze italiane. Nel messaggio c’è un link che rimanda a un sito accuratamente realizzato, in cui vengono richieste le informazioni personali della potenziale vittima. Se vengono inseriti, si passa alla fase successiva: e cioè quella di ottenere i dati della carta di credito. Infine, gli aggressori cercano di acquisire con pagine ad hoc l’OTP inviata al numero di telefono dell’utente. L’obiettivo, oltre a rubare le informazioni sensibili, è con buona probabilità quello di effettuare transazioni fraudolente con la carta.

Back To Top