skip to Main Content

Cybercrime e arte, asta record per un laptop con i 6 peggiori malware della storia

Cybercrime E Arte, Asta Record Per Un Laptop Con I 6 Peggiori Malware Della Storia

A volte il cybercrime paga, anche se in maniera lecita. L’artista Guo O Dong crea The Persistence of Chaos: un laptop infettato con i sei peggiori malware della storia. L’opera è stata messa all’asta e, nonostante questa non sia ancora finita, ha già superato il milione di dollari 

Il cybercrime a volte paga e anche in maniera lecita. L’artista Guo O Dong ha creato un’opera d’arte, chiamata The Persistence of Chaos, che sfrutta gli strumenti dei criminali informatici per trarre guadagni. Un vecchio laptop è stato infettato con sei dei più pericolosi malware della storia (ILOVEYOU, MyDoom, SoBig, Wanna Cry, Dark Tequila e Black Energy), i quali hanno causato perdite finanziarie globali per 95 miliardi di dollari. Il computer è stato poi messo all’asta come pezzo unico e, nonostante questa non sia ancora finita (si concluderà il 26 maggio), ha già superato la cifra record di oltre un milione e 100 mila dollari. Peraltro, attraverso il sito del progetto è possibile vedere in diretta la macchina accesa (ovviamente scollegato dalla rete e isolato per evitare possibili problemi) e il countdown dell’asta con la cifra a cui si è arrivati. 

L’artista a Rob Dozier su Vice: Il malware è uno dei modi più tangibili in cui Internet può saltare fuori dal tuo monitor e morderti. Il progetto è una sorta di bestiario, un catalogo di minacce storiche. Ed è più eccitante vedere le bestie in un ambiente reale

Guo O Dong è un’artista contemporaneo del web, il cui lavoro critica la cultura dei giorni nostri, considerata troppo “online”. Da qui l’idea del progetto Persistence of Chaos, sviluppato insieme all’azienda di cyber security Deep Instinct, che si è occupata di fornire i sei malware e di installarli sul laptop in un ambiente sicuro. “Questi software sembrano così astratti, quasi finti con i loro nomi divertenti e spettrali, ma penso che sottolineino che il web e URL non siano spazi diversi – ha spiegato Guo via email a Rob Dozier, come riporta Vice -. Il malware è uno dei modi più tangibili in cui Internet può saltare fuori dal tuo monitor e morderti”. Inoltre, l’artista ha sottolineato che “siamo arrivati ​​a comprendere questo progetto come una sorta di bestiario, un catalogo di minacce storiche. Ed è più eccitante vedere le bestie in un ambiente reale”.

L’opera d’arte The Persistence of Chaos è stata creata in collaborazione all’azienda di cyber Security Deep Instinct, che ha fornito i malware e si occuperà di far sì che il laptop inviato al vincitore dell’asta sia blindato e non possa diffonderli

Lo scopo di Persistence of Chaos non è diffondere nuovamente i sei malware. Ma il pericolo, seppur affascinante, che rappresentano. Al termine dell’asta, infatti, prima che il laptop infetto sia spedito al vincitore, verrà messo in sicurezza. Gli esperti di cyber security di Deep Instinct disattiveranno tutte le porte del computer e inibiranno la sua capacità di connettersi a Internet. Inoltre, chi acquisterà l’opera d’arte dovrà impegnarsi a farlo per scopi puramente artistici o accademici, confermando di non aver intenzione di disseminare i codici malevoli.

Photo Credits: The Persistence of Chaos project

Back To Top