skip to Main Content

Cybercrime, contro l’Italia 41 campagne la scorsa settimana

Il CERT-AgID: L’Italia è stata presa di mira da 41 campagne del cybercrime la scorsa settimana, di cui due generiche e 39 mirate. Usati i malware AgentTesla, Formbook, Emotet, Ursnif/Gozi, Avemaria, Chaos e Quakbot

L’Italia è stata presa di mira da 41 campagne del cybercrime la scorsa settimana, di cui due generiche e 39 mirate. Lo denunciano gli esperti di cybersecurity del CERT-AgID, che hanno rilevato sette famiglie malware:

  • AgentTesla – quattro campagne italiane a tema “Pagamenti”, “Delivery” e “Ordine” veicolate tramite email con allegato file RAR, ISO, GZ e 7Z;
  • Formbook – tre campagne italiane a tema “Ordine”, “Pagamenti” e “Documenti” veicolate tramite email con allegati RAR e XLS;
  • Emotet – due campagne a tema “Rimborso” e “Documenti”, di cui una veicolata come comunicazione ANPAL, diffuse tramite email contenenti link al download di documenti di tipo XLSM e XLS;
  • Ursnif/Gozi – due campagne italiane a tema “Agenzia Entrate” e “Vodafone” veicolate tramite email e allegati ZIP contenenti VBE;
  • Avemaria – campagna generica a tema “Ordine” veicolata tramite email con allegati RAR;
  • Chaos – nuova variante di Chaos Ransomware di matrice italiana;
  • Qakbot – campagna italiana a tema “Resend” veicolata tramite email con allegati ZIP.

Gli esperti di cybersecurity: Phishing soprattutto sulle banche, ma aumenta anche lo smishing

Sul versante del phishing, il CERT-AgID ha rilevato che, su un totale di 27 campagne la scorsa settimana in Italia, sono stati coinvolti 12 i brand. Questi interessano totalmente il settore bancario ad eccezione delle campagne Webmail generic e INPS. Peraltro, è stato registrato anche un incremento delle campagne di smishing in particolare ai danni di utenti Poste.

Back To Top