skip to Main Content

Cybercrime, campagna-truffa in Italia sulle offerte di lavoro

Gli esperti di cybersecurity della Polizia: In corso in Italia ina campagna di frodi cibernetiche del cybercrime, che usa la posta elettronica e aziende del settore energetico come esca. Obiettivo: rubare denaro alle vittime con falsi colloqui

In Italia è in corso una campagna di truffe informatiche del cybercrime, che usa la posta elettronica e diverse aziende nazionali del settore energetico come esca. Lo denunciano gli esperti di cybersecurity della Polizia di Stato. I criminali cibernetici, sfruttando l’immagine delle organizzazioni, simulano la ricerca di personale specializzato con attacchi malspam. Per avvalorare la trappola, inoltre, vengono citate persone reali che operano nel settore della selezione e reclutamento di personale. Infine, sono stati creati gruppi fake su canali Telegram per effettuare colloqui di lavoro fake. L’obiettivo di tutta l’operazione è sottrarre somme di denaro alle vittime. La Polizia consiglia a riguardo di dubitare di email che sembrano sospette e, di conseguenza, di non cliccare sui link allegati. In caso di perplessità, è sempre bene visitare il sito web ufficiale dell’azienda mittente, digitando l’indirizzo manualmente sul browser.

Back To Top