skip to Main Content

Cybercrime, arrestato in Ucraina il re del phishing contro le banche

Arrestato in Ucraina il re del phishing contro le banche. Il 39enne era il creatore di uPanel, usato per attacchi a molti paesi tra cui l’Italia. L’operazione internazionale ha anche fatto scoprire oltre 200 acquirenti del malware

Arrestato in Ucraina l’autore di uPanel (alias u-Admin), un phishing tool usato per cyber attacchi a banche e istituzioni finanziarie in molte nazioni, Italia compresa. L’uomo, un 39 enne, è stato catturato nella regione di Ternopil dopo un’indagine internazionale, che ha coinvolto gli esperti di cybersecurity e le forze di polizia di Stati Uniti, Australia e di Kiev. Il tool permetteva di controllare da remoto gli account degli utenti a cui erano state rubate le credenziali tramite falsi siti di reali organizzazioni. Per fare un esempio dell’entità delle attività del cyber criminale, più del 50% degli attacchi phishing che l’Australia ha subito nel 2019 sono opera sua. Secondo le stime, infatti, le attività gli hanno fruttato decine di milioni di dollari. Peraltro, nel corso dell’operazione sono stati anche identificati oltre 200 acquirenti del malware. A questi non era fornito solo il tool, ma anche assistenza tecnica durante le offensive phishing.

Back To Top