skip to Main Content

Cybercrime, 23 campagne contro l’Italia la scorsa settimana

Sono 23 le campagne del cybercrime che la settimana scorsa hanno preso di mira l’Italia. Gli esperti di cybersecurity di CERT-AgID rilevano 8 malware: Snake, Ursnif, Formbook, Hydra, AgentTesla, Remcos, Quakbot e WinGo.Il phishing sfrutta i corrieri

Sono 23 le campagne del cybercrime che la settimana scorsa hanno preso di mira l’Italia, sfruttando 11 temi. Lo denunciano gli esperti di cybersecurity di CERT-AgID, che hanno rilevato otto famiglie malware:

  • Snake – Campagna a tema “Pagamenti“, veicolata tramite Guloader e diffusa tramite email con allegati VBS;
  • Ursnif – Campagna veicolata tramite email con allegati XLSM;
  • Formbook – Campagna a tema “Ordine”, veicolata tramite archivi compressi ZIP;
  • Hydra – Campagna a tema “Banking” veicolata tramite SMS e rivolta ad utenti android italiani;
  • AgentTesla – Campagna a tema “Ordine” veicolata tramite email con allegati GZ e loader Guloader;
  • Remcos – Campagna a tema “Delivery” (DHL) ricevuta su segnalazione;
  • Qakbot – Campagna a tema “Assicurazioni” veicolata tramite email e link al download di uno ZIP da cui si estrae un ISO e quindi un LNK;
  • WinGo – Campagna a tema “Spid” ricevuta su segnalazione in quanto spacciata per una verifica SPID e volta a veicolare un RAT.
  • Infine, su un totale di 15 campagne di phishing, sono 8 i brand coinvolti. In particolare si evidenzia una crescita delle campagne che hanno come oggetto le spedizioni (BRT e DHL).
Back To Top