skip to Main Content

Cyber Warfare, Anonymous Italia prende di mira le fabbriche di armi in Russia

Anonymous Italia prende di mira le fabbriche di armi in Russia. Gli hactivisti stanno mettendo fuori uso i siti a colpi di DDoS nell’ambito della #OpRussia, nata dopo l’invasione in Ucraina. Offline anche Runet

Anonymous Italia continua a colpire obiettivi militari e i siti istituzionali russi con ondate di attacchi DDoS. In ordine di tempo gli hactivisti hanno messo offline i siti di almeno tre fabbriche di droni e di alcune società che producono armamenti. Le azioni di cyber warfare rientrano nella campagna #OpRussia, che il collettivo a livello mondiale sta portando avanti contro l’establishment di Mosca a seguito dell’invasione in Ucraina. La stessa runet, la rete interna della Federazione, è stata bloccata per alcune ore dai volontari italiani. Peraltro, solo pochi giorni fa l’hacker YourAnonSpider aveva svelato i piani e le tattiche degli UAV di Mosca, mettendo a disposizione di tutti i documenti sottratti a varie aziende e a entità governative russe, prima di bloccarle con gli attacchi DDoS.

Back To Top