skip to Main Content

Cyber Security, Anonymous Italia si appresta a celebrare il 5 Novembre

Cyber Security, Anonymous Italia Si Appresta A Celebrare Il 5 Novembre

Anonymous Italia si prepara a ricordare il 5 novembre con la tradizionale campagna di data breach. Nel 2019 i bersagli “secondari” sono legati all’agricoltura. Quali saranno i data breach primari?

Anonymous si prepara per il consueto appuntamento del 5 novembre, data in cui tradizionalmente mette diffonde una serie di informazioni provenienti da data breach, prendendo di mira il settore agricolo. Nelle scorse ore sono stati hackerata i siti web di Confagricoltura Piemonte, Consorzio Difese Agricole e Collegi degli Agrotencici e di altre organizzazioni in Italia. Il collettivo a corredo dell’azione di defacement scrive che “Oggi abbiamo deciso di farci conoscere da quelle Istituzioni del nostro paese, che dovrebbero essere le prime ad informare e lottare con i nostri agricoltori e artigiani contro il cambiamento climatico, iniziando ad utilizzare diverse metodologie di agricolture piu’ biologiche e prive di disserbantie/o prodotti nocivi sia all’ambiente sia alla flora e fauna del nostro territorio”. Si attende ora di capire quale sarà l’ulteriore elenco delle vittime e se tra loro ci sono anche istituzioni o dati “sensibili”, la cui cyber security è stata violata.

Gli hactivisti già da alcuni anni prendono di mira organizzazioni e istituzioni nel nostro paese per ricordare il 5 novembre

Anonymous Italia nel 2018 aveva “celebrato” il suo 5 novembre, diffondendo dati sensibili da diverse fonti: CNR, ministero dello Sviluppo economico, Equitalia e gli Archivi di Stato, nonché dati personali relativi a iscritti alla Lega Nord, Fratelli d’Italia e Pd. Anche l’anno scorso, la cyber offensiva del collettivo era cominciata puntando bersagli diversi. Infatti, era stata violata la cyber security di alcune università nel nostro paese. Nel 2017, invece, i bersagli del collettivo erano stati Ministero dell’Interno, Ministero della Difesa, Marina Militare, Palazzo Chigi e Parlamento europeo.

Il Collettivo celebra la “Congiura delle Polveri”, che ha portato alla nascita del mito di Guy Fawkes e della sua maschera iconica

La data scelta da Anonymous come simbolo della “rivolta” non è a caso. Il 5 novembre del 1605 è il giorno della “Congiura delle Polveri”. Robert Catesby, il quale voleva che il Regno Unito diventasse una monarchia assoluta fedele alla Chiesa, pianificò di far esplodere la Camera dei Lord. Peraltro nel giorno della sua apertura, quando vi erano riuniti tutti i ministri, i deputati e il Re Giacomo I. Il compito di eseguire il piano fu affidato a Guy Fawkes, che però fu tradito da una lettera anonima e arrestato il 4 novembre insieme ai suoi complici. Successivamente, Fawkes tornò alla ribalta grazie al fumetto di Alan Moore, diventato poi il film “V per Vendetta” di James McTeigue. Qui nacque anche la maschera che riproduce le fattezze del cospiratore, indossata dal protagonista, divenuta simbolo per gli hactivisti.

Back To Top