skip to Main Content

NATO: arriva ARTEMIS, sistema low-cost contro i droni commerciali

La NCI della NATO sta sviluppando ARTEMIS: è un sistema low-cost che sfrutta il machine learning e il riconoscimento di pattern per rilevare le emissioni RF e localizzare i droni commerciali, nonché i loro piloti a terra. E’ un prototipo, ma molto promettente

Si chiama ARTEMIS (Advanced Recognition Tool using Electro-magnetic waves for Identifying unmanned aerial Systems) ed è un sistema low-cost, che permette di contrastare le minacce poste dai droni commerciali. Al momento è un progetto prototipo, costruito dagli esperti della NATO Communications and Information (NCI), che permette di identificare e localizzare piccoli aerei senza pilota (sUAS), usando dispositivi commerciali a basso costo e il machine learning. ARTEMIS sfrutta tecniche avanzate per rilevare e classificare i segnali radio RF. Lo fa monitorando continuamente la larghezza di banda in cui operano gli APR e rilevando eventuali emissioni RF. In caso positivo, un processo basato su machine learning e riconoscimento pattern, classifica e identifica l’emissione. Inoltre, il sistema cerca di calcolare la direzione di arrivo del segnale per localizzarlo e scoprire dove si trovi il pilota a terra. Gli esperimenti effettuati finora, utilizzando fino a 10 droni, hanno ottenuto percentuali molto elevate di corretta classificazione.

Back To Top