skip to Main Content

Marina Militare, gli Usa puntano sulle navi senza equipaggio

I militari Usa puntano sulle navi senza equipaggio: La DARPA organizza il 13 gennaio 2020 un “Proposers Day” per le aziende, in occasione del suo nuovo programma NOMARS: No Manning Required Ship

La DARPA (Defense Advanced Research Projects Agency) USA punta sulle navi militari senza equipaggio. L’Agenzia, che ha lanciato il nuovo programma NOMARS (No Manning Required Ship), ha organizzato per il 13 gennaio 2020 un “Proposers Day”. Nell’occasione verranno fornite alle aziende interessate informazioni sugli obiettivi dell’iniziativa, in anticipo rispetto all’annuncio ufficiale che la DARPA farà in seguito. L’obiettivo è progettare una nave che possa operare in modo autonomo per un lungo periodo in mare, consentendo un processo di progettazione da zero che elimini le considerazioni associate all’equipaggio. NOMARS si concentra sull’esplorazione di nuovi approcci per lo sviluppo del “seaframe”, e cioè l’imbarcazione senza sistemi di missione, adattando al contempo dimensioni, peso e potenza del carico utile rappresentativo.

Nel programma NOMARS la progettazione parte da “zero” e senza tenere in considerazione l’elemento umano

Il NOMARS della DARPA mira a sfidare il tradizionale modello di architettura navale, progettando uno scafo da zero senza tenere in considerazione il fattore “esseri umani” in mare. Rimuovendo questo elemento, il programma militari Usa intende dimostrare alcuni vantaggi significativi: tra questi dimensioni, costi, affidabilità e sopravvivenza in mare, nonché ad azioni avverse come considerazioni legate alla tecnologia stealth e resistenza alla manomissione. L’iniziativa, inoltre, punterà a una maggiore efficienza idrodinamica attraverso l’ottimizzazione dello scafo. Ciò grazie all’assenza di requisiti di sicurezza o comfort dell’equipaggio. Le aziende interessate a partecipare al “Proposers Day” devono iscriversi entro l’8 gennaio 2020.

Back To Top