skip to Main Content

Difesa, l’Italia potrebbe entrare a far parte del programma MGCS/EMBT

L’Italia potrebbe entrare a far parte del programma MGCS. Germania e Francia, come riporta un documento delle Bundeswehr, ipotizzano di aprire ad altri partner UE e NATO il progetto Main Ground Combat System

L’Italia in futuro potrebbe entrare a far parte del progetto franco-tedesco per la produzione del carro Main Ground Combat System (MGCS) o European Main Battle Tank (EMBT). Lo rivela un rapporto sull’andamento dei principali programmi di armamento delle Bundeswehr, come riporta Forces Operations Blog (FOB). Nel documento si ipotizza di espandere ad altri membri dell’Unione Europea e alla NATO la partecipazione all’iniziativa. Ciò sulla base del successo relativo al Leopard e sul fatto che il programma contribuirà a rafforzare il pilastro europeo dell’Alleanza Atlantica. Nel testo si sottolinea, infatti, che quello dell’MGCS potrebbe trasformarsi in un gruppo di cooperazione basato sul nucleo franco-tedesco. Inoltre, l’MGCS dovrebbe essere progettato come una capacità della NATO con un pool adeguato di partecipanti. E tra questi sono elencati in principio il Regno Unito, la Norvegia, i Paesi Bassi, la Svezia e l’Italia.

La scelta di Parigi e Berlino, da una parte è tesa a rafforzare il pilastro della difesa europea dell’Alleanza. Dall’altra, a ridurre i rischi della concorrenza

Il documento tedesco ricorda anche i rischi nel caso paesi come l’Italia o il Regno Unito non fossero inclusi nel programma MGCS. Il testo ricorda, infatti, che le due nazioni sono le uniche in Europa la cui industria sarebbe in grado di progettare una soluzione in concorrenza con l’EMBT riunendo altri partner. Peraltro, sembra (anche se non ci sono conferme ufficiali) che Roma abbia già avviato un dialogo con Berlino per valutare la possibilità di partecipazione. Il progetto per il nuovo carro tra Francia e Germania è nato con la firma di una lettera d’intenti a giugno del 2018 e poi è stato confermato ufficialmente il 3 aprile 2020 con l’accordo quadro per il lancio del programma MGCS.

Photo Credits: Blackbirdxd

 

Back To Top