skip to Main Content

Cybercrime, seconda campagna phishing su Webmail

Analisi tecnica del Malware Hunter JAMESWT

Seconda campagna phishing su Webmail. L’esca questa volta è la chiusura inaspettata dell’account e alcuni messaggi in sospeso. Con la scusa di fissare l’errore si cerca di rubare le credenziali

Seconda campagna phishing del cybercrime a tema Webmail: questa volta l’esca è la chiusura improvvisa dell’account di posta elettronica, a seguito del quale alcuni messaggi sono rimasti in sospeso. Nel testo si chiede di aprire un link per fissare gli errori che hanno portato al blocco della mail.

Questo punta a una falsa pagina login del provider, in cui è richiesto l’inserimento di username e password. Come nella campagna sulla “casella di posta quasi piena”, completata l’operazione appare un messaggio con un “errore del server”, che invita l’utente a collegarsi in un momento successivo. In realtà, le credenziali saranno state rubate.

 

Back To Top