skip to Main Content

Cybercrime, Poste Italiane ancora al centro di campagne phishing

Analisi tecnica del Malware Hunter JAMESWT

Poste Italiane ancora al centro del phishing per rubare le credenziali delle carte di credito nel nostro paese

Poste Italiane è ancora protagonista di una campagna di phishing del cybercrime che ha preso di mira il nostro paese. L’esca è una mancata consegna, per cui si invita ad aprire un link. Questo porta a una falsa pagina dell’organismo, rilevata da Malware Hunter Team, in cui si comunica alla potenziale vittima che deve pagare 3,45 euro per una nuova spedizione. A proposito, si richiede di inserire l’intestatario della carta di credito, il numero di scadenza, il codice di sicurezza e la mail (facoltativa). Il sito web, però, non ha nulla a che fare con Poste Italiane e risulta di proprietà di un soggetto terzo. L’obiettivo dei cyber criminali, infatti, è sottrarre tutti i dati della carta per poi usarla in maniera fraudolenta.

Il falso sito di Poste Italiane

Il reale proprietario del dominio

Back To Top