skip to Main Content

Cybercrime, nuova campagna phishing in Italia via Aruba a tema fatture

Analisi tecnica del Malware Hunter JAMESWT

Nuova campagna phishing in Italia via Aruba a tema fatture. L’esca è la richiesta di regolarizzare la propria posizione con un pagamento. In realtà, questa si viene indirizzati su un falso sito per rubare le credenziali della carta

Nuova campagna phishing del cybercrime a tema fatture sfrutta Aruba per diffondersi in Italia. La mail fa riferimento a un problema di fatturazione e invita la vittima ad aprire un link per regolarizzare la sua posizione ed evitare che ci sia la sospensione dei servizi.

Questo punta a una falsa pagina in cui effettuare il pagamento di 5,42 euro, la presunta cifra dovuta. Nella maschera vanno inseriti l’intestatario della carta, il numero, la data di scadenza, il codice di sicurezza e l’indirizzo email dell’utente.

Conclusa l’operazione, apparirà un messaggio in cui si comunica che un operatore contatterà la vittima al più presto per completare la procedura. In realtà, però, è una truffa con l’obiettivo di rubare le credenziali. Il sito, infatti, appartiene a un soggetto terzo che non ha legami né con Aruba né con la banca attraverso cui dovrebbe transitare il pagamento.

Back To Top