Francesco Bussoletti – Giornalista professionista
Iscritto all’Ordine del Lazio dal 03/07/2008 (http://albo.odg.roma.it)
Cel.: 389 2122385

Sono nato a Roma nel 1974 e lavoro all’agenzia di stampa Il Velino.

Sono inviato di guerra embedded dal 2003, quando ho partecipato alla missione Antica Babilonia con l’Esercito Italiano in Iraq.

Ho coperto sul campo anche i conflitti in Afghanistan (Enduring Freedom e Isaf) e Libano (Unifil), nonché quelli in Corno d’Africa (Eritrea, Etiopia e Somalia) e le principali attività della Nato al fianco delle forze armate di diversi paesi.

Da qualche tempo ho cominciato a seguire anche la cybersecurity, ritenendo che sia uno dei temi principali legati alla Difesa e alla sicurezza nel presente e nel prossimo futuro. Penso, infatti, che la Terza Guerra Mondiale sia quella del cyberspazio e che sia già cominciata. Per ora assomiglia molto al Primo Conflitto, di posizione, attraverso azioni di warfare tra attori nazionali. Il futuro, però, è incerto. C’è il rischio che il conflitto evolva e diventi incontrollabile, anche per colpa della criminalità informatica, sempre più legata al terrorismo o alle azioni “nazionali”.